vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Contesto

Denominazione del Soggetto produttore

Mangini, Angelo (Mola di Bari 18 marzo 1905 – Bologna 4 agosto 1988)

 

Nota biografica

 

Storia archivistica

Le carte dell’Archivio Mangini, raccolte in faldoni marroni e all’interno suddivise in cartelline, borse, raccoglitori, buste di carta o di plastica e fascicoli, in origine erano collocate in due armadi in legno con porte a vetro scorrevoli sistemati nello anti-studio del professore, al primo piano dell’edificio centrale di Viale del Risorgimento. Subito dopo il pensionamento del prof. Mangini, nel 1978, la documentazione, insieme agli armadi originali, è stata spostata nel corridoio sinistro dell’ex Dipartimento di Chimica Organica, per poi trovare più opportuna e definitiva collocazione lungo il corridoio destro dello stesso Dipartimento. L’archivio è stato conservato con cura, prima nella gestione corrente della fedelissima segretaria Giovanna Bisoli, poi nell’attuale dislocazione dove non ha subito, nel corso degli anni, nessun tipo di intervento prima del presente lavoro di riordinamento. Le carte sono tutte in buono stato di conservazione e non presentano tracce di umidità o infiltrazioni d’acqua. Le operazioni di schedatura hanno avuto inizio nel giugno 2012. L’Archivio è stato oggetto di spolveratura nell’estate 2014.

 

Modalità di acquisizione

Dopo la morte di Mangini l'archivio è rimasto in deposito presso il Dipartimento di Chimica Industriale 'Toso Montanari'. La Biblioteca ne cura la consultazione, la conservazione e la valorizzazione.

Documenti